Programma Scienze del Farmaco

Richiesta di aumento dei lavoratori soprattutto nel periodo Covid-19
A seguito delle lamentele di più studenti a proposito della mancanza di postazioni e turni sufficienti per poter svolgere l’attività didattica, riteniamo sia necessario aumentare il numero dei lavoratori. Infatti, è alquanto importante poter concedere agli studenti di avere tutti gli strumenti per svolgere l’attività obbligatoria presso i laboratori evitando che qualcuno rimanga indietro con il percorso di studi.

Eliminare alcune propedeuticità ove è possibile
Diversi studenti hanno espresso la richiesta di ridurre le propedeuticità a livello del percorso di studi. Noi consideriamo alcune propedeuticità non strettamente necessarie. Infatti, non solo eliminarle renderebbe il percorso meno pesante, ma anche più flessibile.

Migliorare il corso di inglese
Dopo le diverse segnalazioni ci stiamo adoperando per svolgere i vari problemi legati all’esame della lingua straniera inglese. In particolar modo proponiamo che la difficoltà del corso corrispondesse effettivamente con il numero dei crediti.

Aggiungere un appello di laurea straordinario a maggio, esattamente come abbiamo fatto per dicembre!
Questa richiesta nasce principalmente dall’esigenza degli studenti di poter recuperare il tempo perso a casa del Covid-19.

Rendere accessibile la ex biblioteca di Balzaretti in modo da fornire una nuova aula studio
Vorremmo cercare di migliorare l’accessibilità per gli studenti alle strutture universitarie, per esempio cercando di far diventare la ex-biblioteca di Balzaretti un’aula studio, che ovviamente dovrà essere sottoposta ad ogni norma di sicurezza e sanificazione. Lo scopo è quello di aumentare il numero di biblioteche e aule studio, che possano fornire posti studio per gli studenti, dato che non sono state aperte tutte, e quelle aperte possono essere piene solo in parte.

Aggiunta al menù carne lecita per gli studenti musulmani
Riteniamo sia molto importante aggiungere al menù delle mense l’offerta di carne lecita per gli studenti musulmani